Estrattori di succo, come scegliere il migliore

L’estrattore di succo è un elettrodomestico fondamentale in molte cucine, soprattutto per chi ha figli, per chi pratica uno sport o ha una vita molto attiva e frenetica, che gli impedisce di seguire un’alimentazione equilibrata.

Oggi il mercato propone diversi modelli di estrattore, vista l’elevata richiesta degli ultimi anni. Per poter scegliere un estrattore di succo è però importante evidenziare quali siano le principali caratteristiche di questo elettrodomestico.

Come funziona l’estrattore

L’estrattore di succo è un elettrodomestico che permette di separare le fibre di frutta e verdura dalla parte acquosa, ricca di Sali minerali e vitamine. Contrariamente a quanto avviene con le tradizionali centrifughe, tale operazione viene svolta molto lentamente, in modo da mantenere freddo l’alimento che si sta lavorando.

Questo consente di evitare la distruzione delle vitamine termolabili, come ad esempio la vitamina C. Si ottiene così un succo molto liscio e omogeneo, dalla consistenza quasi setosa e al contempo molto sano e ricco di sostanze nutrienti, facili da assimilare grazie all’assenza di fibre nella bevanda.

Le caratteristiche di un buon estrattore

Se si deve scegliere un buon elettrodomestico è importante conoscerne le principali peculiarità. Quando si parla di aspirapolvere, robot da cucina o lavatrice in genere tutti sanno quali sono i prodotti migliori, ma non solo, chiunque utilizzi questi elettrodomestici conosce le differenze tra un buon prodotto e un prodotto scadente.

Per quanto riguarda l’estrattore invece ci sono ancora diversi dubbi in merito, in quanto non tutti ne conoscono il funzionamento e le caratteristiche principali. In linea generale si possono trovare sul mercato numerosi estrattori, in varie fasce di prezzo. Potete leggere diverse recensioni su estrattoriecentrifughe.com.

Per un modello base però è necessario spendere almeno 100-150 euro, evitando così di trovarsi tra le mani un oggetto di breve durata; si può però arrivare a modelli che costano varie centinaia di euro, particolarmente solidi ed affidabili. Un buon estrattore dovrebbe avere le lame interne in acciaio, perché possa durare veramente  lungo nel tempo.

Oltre a questo dovrebbe essere facile da pulire: un estrattore complesso da utilizzare e difficile da pulire viene utilizzato sempre meno; dopo un primo periodo di euforia da nuovo acquisto infatti si risente rapidamente della lunghezza delle operazioni di pulizia e si evita di utilizzare l’elettrodomestico.

Un ottimo prodotto

Per avere la certezza di avere in casa un estrattore di buona qualità è importante verificare anche la velocità di rotazione del cestello. Se tale numero è intorno a 40, allora l’estrattore che state comprando è un buon prodotto. La rotazione lenta della coclea è infatti la peculiarità essenziale dell’estrattore; ruotando a bassa velocità permette di ottenere il succo integro senza scaldarlo, evitando così di distruggere buona parte delle vitamine contenute nella frutta e nella verdura.

Oltre a questo poi si trovano sul mercato diversi modelli di estrattore, con diverse caratteristiche, che vanno però valutate caso per caso. Se infatti amate farvi un estratto ogni mattina, utilizzando tanti prodotti diversi, allora conviene verificare che il modello che state acquistando abbia un’imboccatura larga e facile da utilizzare; ci sono infatti estrattori più adatti a preparare estratti solo occasionalmente, magari con frutta tagliata in piccoli pezzi, mentre altri consentono di inserire ampi pezzi, senza alcun tipo di disagio.

La coclea è il cuore dell’estrattore; in commercio esistono modelli con coclea orizzontale o verticale, quelle verticali sono da prediligere, in quanto i modelli che le montano sono più compatti e pratici da utilizzare quotidianamente.

Alcuni modelli di estrattore hanno nella confezione diversi filtri, tale elemento è importante nel caso in cui si preveda di preparare diversi estratti, con frutta e verdura mista o con un singolo ingrediente. Grazie ai filtri di diversa tipologia infatti diventa possibile estrarre il succo da qualsiasi frutto, verdura, erba aromatica.

Related Posts

Add Comment